Preaload Image

Perché gli animali sono indispensabili in Africa?

Chissà quanti bei animali avrete visto quando siete andati in Africa!

L’abbiamo sentito tantissime volte, e chi viaggia con noi per la prima esperienza missionaria, in Etiopia o in Benin, rimane spesso deluso da ciò che in realtà si presenta davanti ai loro occhi. Quasi esclusivamente mucche, asini e pecore. Niente leoni, niente zebre, giraffe o qualsiasi altro animale che nel pensare comune può essere geolocalizzato in tutta l’Africa.
La realtà, per quanto cruda essa sia, ci spinge a riflettere su quanto un animale possa essere fondamentale per la sopravvivenza di un’intera famiglia. Nessun legame affettivo, soltanto una possibilità in più di combattere contro una povertà così forte da riportare ad una relazione, se vogliamo "primitiva", l'uomo con la natura.

Ecco che l'asino, per esempio, ha una grandissima importanza e uno strategico valore nei paesi in via di sviluppo, perché è utilizzato per tirare carri, trasportare carichi e persone e, nonostante non sia veloce come il cavallo, risulta molto robusto. Il suo mantenimento è inoltre meno costoso poiché si accontenta di poco dal punto di vista alimentare. Ha una grande resistenza e si muove agilmente su terreni difficili e su strade di montagna, oltre a risultare in grado di sopravvivere benissimo anche nei paesi più poveri e impervi.
Ci è stato anche spiegato, dai nostri cari fratelli Etiopi, che il latte d’asina è considerato il più simile a quello della donna e per tale motivo è diventato un alimento fondamentale per la crescita dei bambini.

Portare fonti d'acqua pulita rappresenta un progetto di intervento necessario ed indispensabile, dar loro la possibilità di raggiungerle per averne a sufficienza lo è altrettanto.

Per questo puoi anche tu aiutarci a sostenerli.

Con una donazione di 100€ ci aiuterai ad acquistare un asino per una famiglia. Nessun gesto d’amore è superfluo, soltanto insieme, con costanza ed amore, riusciremo ad accendere nuovi luci di speranza nella vita dei nostri cari fratelli.