Preaload Image

La povertà priva l’essere umano di ogni cosa, specialmente dei beni di prima necessità quali cibo ed acqua, fondamentali per la sopravvivenza. Per tante famiglie riuscire a mangiare almeno una volta al giorno diventa un vero e proprio “lusso”, specialmente in quei villaggi lontani e privi di ogni collegamento con i mercati cittadini. Per fronteggiare tali emergenze le Missioni Estere hanno lanciato diverse iniziative e diversi progetti negli anni; uno di questi ha il nome di Mangio anch'io grazie al quale, con il contributo di 20€, possiamo garantire cibo ed acqua pulita per un’intera settimana ad una famiglia povera nella regione del Wolayta, a sud dell’Etiopia. Con l’esperienza diretta in terra di missione abbiamo di anno in anno compreso quanto importante sia intervenire, specialmente a tutela dei bambini più piccoli, quelli ancora non sufficientemente pronti per contribuire al lavoro familiare. Essi infatti sono gli ultimi ad avere diritto ad un pasto completo, molto spesso mangiano dopo gli animali, i quali invece rappresentano un’importantissima risorsa in termini di lavoro, cibo, e ricchezza. Possedere un animale può davvero fare la differenza nella vita di una famiglia, e l’estrema povertà porta ad una terribile realtà. Quella di considerare la vita di un bambino in base alla sua forza lavoro, cosa che nel 2020, in un mondo in continuo “progresso”, non può essere assolutamente accettabile né tanto meno tollerabile.

"Non tutti possono fare grandi cose, ma possono fare piccole cose con grande amore."

Madre Teresa di Calcutta

 20€ per garantire acqua e cibo!